La nascita del trasporto su ferro è strettamente legata alle merci.

Le strade ferrate, come furono definite alla loro origine, erano viste come le grandi dorsali per trasportare notevoli quantità di merci. Rimane questo ancor oggi uno dei sistemi più efficienti per lo spostamento dei manufatti produttivi e lo sviluppo tecnologico tende a migliorarne l’efficienza.

Nei primi anni di vita dello stato unitario la crescita della rete ferroviaria fu dirompente e ben definita, ma presto prevalse la funzione del trasporto passeggeri sul trasporto merci. Negli anni in Italia il trasporto merci attraverso le ferrovie è andato ulteriormente declinando soprattutto a causa di una mancata programmazione e di una efficiente gestione dello scambio intermodale con gli altri sistemi di trasporto.

La ferrovia rimane però fondamentale per il settore del trasporto merci soprattutto sulle lunghe distanze e la ripresa dei traffici intercontinentali via mare ne fa uno dei fulcri di un sistema di trasporto capace di portare le merci all’interno dei paesi.

L’Unione Europea punta molto sul settore con lo sviluppo delle reti di trasporto trans-europeo.

Il settore in Italia soffre una dotazione infrastrutturale debole e la mancanza di una adeguata programmazione.